“Top Gun”, non tutti sanno che esistono davvero: chi sono e come si preparano

Le avventure di Tom Cruise in “Top Gun” sono ispirate da un vero programma di addestramento della Marina Militare Statunitense.

Uno dei più grandi successi cinematografici dell’anno scorso è stato “Top Gun: Maverick”, un film in grado di incassare miliardi di dollari in tutto il mondo e di ricevere ben sei candidature ai Premi Oscar. Per i pochi che non l’hanno visto, il film vede Tom Cruise nei panni del temerario pilota della Marina Pete “Maverick” Mitchell, personaggio che aveva già interpretato nel successo del 1986 “Top Gun”.

top gun storia
Le storie di “Top Gun” sono ispirate al vero programma di addestramento degli aviatori americani (Foto Instagram @topgunmovie) – nspower.it

Anche se le storie raccontate in entrambi i film “Top Gun” sono pura finzione, sono ispirate a un vero programma militare di aviazione, la U.S. Navy Fighter Weapons School, conosciuta appunto con il soprannome TOPGUN. La differenza più grande con quello che viene raccontato nei film è che, in realtà, il programma non ha come obiettivo quello di creare piloti da mandare in missione.

Un programma duro e molto selettivo

TOPGUN fu avviato dalla Marina nel 1969 con un obiettivo molto preciso: ridurre le perdite nei combattimenti in Vietnam. Per perseguire questo scopo, le autorità americane decisero che c’era bisogno di istruttori perfettamente preparati. Lo scopo originale, quindi, non era quello di addestrare piloti operativi, ma quello di addestrare dei piloti che poi fossero essi stessi degli addestratori.

top gun programma addestramento
Il programma TOPGUN è attivo dal 1989 e ogni anno forma i migliori aviatori americani – nspower.it

Sebbene gli aerei e la tecnologia siano cambiati nel corso degli anni, la missione del programma TOPGUN è essenzialmente la stessa: migliorare le competenze dei migliori piloti da caccia della Marina, affinché possano diventare insegnanti e trasmettere competenze e conoscenze all’avanguardia ad altri aviatori della Marina.

Il modo migliore per descrivere lo scopo finale di TOPGUN è garantire che l’aviazione navale abbia le tattiche necessarie per vincere in combattimento contro qualsiasi avversario, in qualsiasi momento“, spiega il comandante Christopher “Pops” Papaioanu, un pilota veterano della Marina e alunno di TOPGUN che è stato comandante della scuola negli anni 2018 e 2019.

Per raggiungere questo scopo, gli studenti di TOPGUN possono seguire tre diversi corsi, secondo Papaioanu. Il corso principale è lo “Strike Fighter Tactics Instructors”, quello che viene raccontato anche nel film, e che insegna le principali tattiche di combattimento. Nel secondo corso i piloti imparano a replicare la capacità e le tattiche utilizzate da altri paesi mentre nel terzo si insegna ad aiutare i colleghi in volo nel loro processo decisionale.

Impostazioni privacy