Prima andavano di moda ora sono cringe: questi sono gli abiti che non devi più mettere

Alcune tendenze sono superate e fuori moda, ecco alcuni capi che è meglio evitare di mettere perché cringe

La moda è davvero un mondo particolare, ogni anno ci sono delle tendenze che fanno completamente perdere la testa e altre che sono out e che risultano cringe. Di sicuro per essere fashion e non passare assolutamente inosservati, bisognerebbe optare per quei capi definiti evergreen, che non perdono mai fascino.

abiti cringe
Quali sono gli abiti più cringe di questi ultimi tempo (nspower.it)

Con questo termine, infatti, si fa riferimento ad abiti sartoriali che non mutano negli anni in forma, colori e modelli. Si pensi, ad esempio, ad una camicia bianca classica o ad un cappotto dal taglio classico e dai colori neutri come nero, bianco, grigio, cammello. Oppure, ad un paio di decolleté a punta monocolore e senza platform, che non tramonteranno mai. O, ancora, ad una it bag, come una camera bag in pelle trapuntata e dalla misura media o piccola e hardware in gold o silver.

Spesso ci si lascia, però, trasportare dalle mode passeggere, basta una stagione o poche in più e non vi è più la possibilità di indossare quei determinati capi.

Ecco quali capi eliminare dall’armadio perché cringe

Partendo dai pantaloni, sembra che quelli strappati per l’attuale e prossima stagione ’23 e ’24 siano da abbandonare. Nonostante un successo che è perdurato nel tempo, andando a mutare di poco negli anni, senza mai sparire del tutto, sembra sia venuta l’ora della fine degli strappi sui jeans.

Sempre in merito agli jeans, pare che quelli skinny non siano più in voga come una volta. Un discorso un po’ a parte, visto che comunque i brand di moda continuano a proporli. Un capo che, se ben mixato, potrebbe ancora funzionare. Ad ogni modo, tra uno skinny e un gamba dritta, palazzo, zampa meglio prediligere quest’ultimo taglio, così da poter investire su un capo da poter mettere per sempre.

abiti fuori moda
Abiti fuori moda: quali sono nspower.it

Lo scollo a cappuccio sembra essere assolutamente stato abbandonato, anche dai brand di moda che non propongono più questa tipologia di scollo che scende sino a lasciare scoperta la parte inziale del decolleté. Di sicuro, si tratta di una tipologia di scollo che strizza l’occhio agli anni duemila. Un ricordo ormai, un capo da eliminare assolutamente dal proprio armadio.

Anche la stampa militare è assolutamente fuori moda, quindi no ai capi con questa stampa nell’armadio. Per buona pace di chi la odia e per pena di chi la ama. Lo smanicato di pelliccia è un altro capo out, qualche anno fa andava molto, ma effettivamente è ora fuori moda. Così il kimono, di raso o comunque leggerino effetto vestaglia non va per niente.

Il cappuccio nelle felpe è un altro dettaglio da abbandonare. Un qualcosa per molti scomodo che farebbe solo volume extra. Anche la minigonna a ruota è ritenuta cringe, quindi via dall’armadio.

Impostazioni privacy