Le vostre scarpe sono consumate nella parte esterna? Fate attenzione potreste avere un serio problema

Se ti accorgi di consumare le scarpe solo sul lato esterno potresti avere un problema serio. Ecco di cosa si tratta.

Il modo in cui camminiamo è la combinazione di una serie di fattori che partono dalla schiena. Per questo motivo appoggiare in maniera sbagliata il piede a terra può essere sintomo di qualche problema. Ma come si fa a capire se stiamo camminando in maniera corretta?

Scarpe consumate sul lato
Guarda la tua suola, può dirti molto – NSpower.it

Per capire se stai appoggiando correttamente il piede a terra basta osservare la suola della scarpa che usi con maggiore frequenza. Se hai notato che le scarpe sono consumate solo sul lato esterno potresti avere un problema da non sottovalutare.

Come consumi le scarpe può darti indicazioni importanti

Perché è importante guardare come si consumano le scarpe? Fare attenzione a questo particolare ti permette di capire come cammini e di rilevare in tempo utile un eventuale problema posturale.

Suola delle scarpe
Scarpe consumate sul lato – NSpower.it

Se noti che le tue scarpe sono consumate solo sul lato esterno significa che il piede è supinato. Vuol dire che il peso corporeo è distribuito maggiormente sulla parte esterna del piede. Questa informazione ti permette di capire che non stai appoggiando il piede in modo corretto e questo potrebbe creare dei problemi alle caviglie, alle ginocchia e persino alla schiena.

Per correggere questa tendenza ed evitare che si creino problemi articolari anche seri ti consigliamo questo esercizio. Mettiti seduto e cerca di spingere la colonna vertebrale verso l’alto in modo da vincere la forza di gravità che ti spinge verso il basso. Nel frattempo, distendi la gamba formando una linea retta e mettendo il piede a martello. In questa posizione occorre seguire dieci movimenti di flesso estensione della caviglia. In pratica, bisogna spostare la punta del piede in avanti e tornare nella posizione a martello.

L’esercizio va eseguito lentamente ricordando di mantenere sempre la colonna vertebrale che spinge verso l’alto. L’esercizio va eseguito per entrambe le gambe e ripetuto per almeno tre volte in maniera alternata.

Se invece noti che la suola è consumata maggiormente nella parte interna, vuol dire che appoggi il peso corporeo di più sulla parte interna del piede. In questo caso si dice che il piede è pronato. Talvolta il piede destro e il piede sinistro non hanno lo stesso difetto, in questo caso oltre ad appoggiare male un piede a terra hai anche una situazione di asimmetria.

Rafforzare i muscoli delle caviglie e delle ginocchia può essere utile per appoggiare correttamente il piede a terra. Per questo motivo consigliamo di fare l’esercizio sopra descritto.

Impostazioni privacy