Moneta da 2 euro, non è rarissima ma ha un valore sorprendente: se la trovi nel portafoglio non la spendere

Se trovi una moneta da 2 euro con queste caratteristiche nel tuo portafogli, non spenderla: potrebbe valere un sacco di soldi!

Talvolta potrebbe capitare di custodire all’interno delle mura domestiche un grandissimo tesoro e non esserne minimamente consapevoli. Si tratta, perlopiù, di pezzi da collezionismo dal valore inestimabile che, chiaramente, solo gli intenditori riescono a cogliere fino in fondo e che, quindi, non vengono esaltati ed appezzati nel modo corretto.

moneta rara 2 euro
Se ha questa moneta da 2 euro in casa, potresti diventare ricco (nspower.it)

Tutto questo si verifica perlopiù con le monete, che divengono spesso oggetti da collezione per gli appassionati di numismatica. Allo stesso tempo, però, la maggior parte della gente non riesce a riconoscere gli spiccioli che potrebbero avere un valore superiore al normale, motivo per cui tendono a perdere occasioni di ricavare, da un potenziale “bottino”, un bel po’ di soldi.

In particolare, fate sempre attenzione alle vostre monete da 2 euro. Alcune tipologie, infatti, potrebbero valere molto di più rispetto al loro valore effettivo: nello specifico, ciò che dovrete sempre verificare è l’effigie raffigurata sulla parte posteriore della moneta. Dovete, però, essere degli abili osservatori in quanto le differenze con le varianti classiche sono praticamente al millimetro: ecco come riconoscere un potenziale tesoro da una tipologia di uso comune.

Moneta 2 euro con Dante, ecco cosa devi guardare

Ebbene sì, non dovete guardare troppo lontano per trovare un potenziale tesoro nel vostro portafogli. Le monete in questione, infatti, raffigurano il volto del sommo poeta Dante Alighieri, letteralmente un’icona del nostro Paese. Di fatto, però, non tutte le monete con quest’effigie possono essere considerate una rarità.

moneta rara 2 euro
Attenti a questo dettaglio sulla moneta di Dante da 2 euro (nspower.it)

Come potete vedere da quest’immagine, la moneta da 2 euro classica, con il profilo del poeta, appare leggermente decentrata. Dante è raffigurato dal lato sinistro, con una corona d’alloro: vicino al suo naso, è presente l’effigie del millesimo di conio e la dicitura “R” (che simboleggia la zecca di Roma). Infine, nell’anello metallico esterno, vi sono le stelle raffiguranti l’Unione Europea.

Ma veniamo al dunque: la moneta rara (caricata giustamente su Ebay dal suo possessore) presenta un piccolo errore di conio, che la rende rara a tal punto da essere praticamente introvabile. Ma quanto vale effettivamente sul mercato? In linea di massima, i difetti di conio vengono solitamente valutati in un range che va dai 400 fino ai 4.000 euro.

Chiaramente, in vista di una valutazione finale, si devono considerare anche altri parametri, quali stato di conservazione e indice di rarità.  In determinati casi (estremamente rari), si potrebbe anche arrivare a toccare cifre assurde, (da un minimo di 80.000 fino a un massimo di 110.000 euro). Dunque, stabilire su due piedi il valore di una moneta di questo tipo è impossibile, ma di fatto più è antica, più c’è possibilità che il suo valore si innalzi a dismisura. Quindi, ora in poi, guarda sempre le tue monete prima di spenderle!

Impostazioni privacy