Salute del cuore: se hai uno di questi 5 sintomi è meglio consultare al più presto un medico

Il cuore va preservato, per questo non bisognerebbe mai sottovalutare alcuni sintomi che potrebbero essere spia di un problema grave, che andrebbe presto valutato 

Il prezzo da pagare per un problema al cuore potrebbe essere alto, se non si prendesse in tempo sottovalutando sintomi importanti.

problemi al cuore sintomi
Salute del cuore: se hai uno di questi 5 sintomi è meglio consultare al più presto un medico – (nspower.it)

Ecco perché bisognerebbe anzitutto prevenire, andando magari ad intervenire su abitudini del tutto sbagliate. In primis, quella dell’introdurre una quantità e qualità di cibo sbagliata. Andando a mangiare alimenti eccessivamente grassi, pieni di zuccheri e soprattutto confezionati (con additivi e altre sostanze dannose) si può davvero rischiare grosso.

Infine, non muoversi, non fare nessun tipo di attività significa aumentare esponenzialmente le probabilità di avere un problema cardiocircolatorio, non solo. Si aggiunge anche il tabagismo, eccesso di alcool e uso di sostanze stupefacenti o abuso di farmaci.

Ecco i cinque campanelli di allarme che potrebbero davvero salvarti la vita, se subito presi in considerazione

Innanzitutto ci si potrebbe trovare dinnanzi ad uno scompenso cardiaco, quindi un problema grave come malattie valvolari, coronaropatia e non solo. I sintomi per queste patologie sono di sicuro la mancanza di respiro, che limita molto la vita del paziente. Per questo se si dovesse riscontrare un cambiamento in tal senso, meglio sempre rivolgersi ad uno specialista.

problemi al cuore sintomi
Salute del cuore: se hai uno di questi 5 sintomi è meglio consultare al più presto un medico – (nspower.it)

Se si percepisce un senso di pesantezza e un dolore al torace che può andare sino al collo, mascella, orecchie e, infine, a uno dei due bracci potrebbe trattarsi di diverse problematiche legate soprattutto alle coronarie. In atto potrebbe esserci un’angina pectoris. Il senso che si avverte è quello di una oppressione, che sembra schiacciare e togliere ossigeno.

Non è solo lo sforzo fisico a poter causare tale situazione, bensì una discussione, una passeggiata al freddo, una forte emozione. Aumentano frequenza di battiti e pressione cardiaca. La possibilità di un’angina pectoris è soprattutto in quei pazienti che sono obesi, che hanno malattie vascolari, diabete, fumatori e non solo.

Possono esserci anche disturbi legati semplicemente al ritmo cardiaco con un cuore che, battendo troppo poco o troppo velocemente, provoca nella fattispecie malesseri vari come svenimento. Vera e propria sincope. Si tratterebbe di un possibile problema legato appunto al ritmo cardiaco come tachicardia parossistica.

Impostazioni privacy