Jerry Calà, la drammatica confessione sul perduto amore: “Non ero all’altezza”

Jerry Calà è noto per essere un latin lover, ma anche lui ha sofferto per amore: ecco la sua drammatica confessione.

Una vita fatta di amori continui, tradimenti e grandi storie perdute. Jerry Calà soprattutto all’apice del suo successo è sempre stato un latin lover, ma anche lui ha avuto problemi di cuore, e ha un amore perduto sul quale confessa di avere un rammarico: ecco di chi si tratta.

jerry calà drammatica confessione
Jerry Calà, la drammatica confessione sul perduto amore-Foto Instagram@jerrycalà-Nspower.it

Jerry Calà ne ha vissute di esperienze nella sua vita, da attore a regista e cabarettista ne ha ha fatta di strada non perdendo mai di vista la sua imperdibile ironia. Lo scorso marzo ha avuto problemi di cuore e mentre girava un film a Napoli, ha subito un intervento per un infarto che avrebbe potuto mettere fine alla sua vita. Ora sta alla grande e si lascia andare a ricordi del passato e di amori perduti.

Jerry Calà e le grandi esperienze poi le donne e il ricordo dell’amore perduto

In un’intervista a Il Corriere della Sera, Jerry Calà si confessa senza peli sulla lingua parlando del suo passato e dei suoi numerosi flirt. Ricorda poi i tempi in cui girava i cinepanettoni rivelando un episodio inedito avvenuto a Cortina, che coinvolge addirittura Aurelio De Laurentiis. “Una banda di matti, padroni di Cortina. La sera si faceva baldoria. Una notte mi addormentai in baita, ciucco, dopo aver bevuto la ‘coppa dell’amicizia’, mix di grappe. Mi dimenticarono e rimasi lì. L’indomani venne a prendermi per le orecchie un furibondo Aurelio De Laurentiis”. Insomma ne ha vissute di esperienze e ne ha conosciute di donne.

jerry calà drammatica confessione
“Non ero all’altezza”-Foto Instagram@jerrycalà-Nsppower.it

Tra i tanti flirt, veri e presunti, che gli sono stati attribuiti spunta anche il nome di Alba Parietti. Lui racconta che era interessato a lei, ma quando si incontrarono lui portò Franco Oppini e lei una sua amica. Tra la Parietti e il collega scattò il colpo di fulmine e di fatto non ci fu nessun flirt. Indimenticabile invece il matrimonio a Las Vegas con Mara Venier. Un amore travolgente, che per lui è rimasto indelebile.

“Scegliemmo una cappella a caso, non avevamo i testimoni, prendemmo due persone al volo dal casinò, una ballerina e un croupier, festeggiammo con una pizza a forma di torta o una torta a forma di pizza, non ricordo”. Mara però ha sempre detto che la storia finì perché lui era birbante, al punto da coglierlo con un’altra anche alla loro festa di matrimonio.

Su questo ricordo Calà conferma, ma aggiunge che loro si vorranno sempre bene e che lui a quei tempi non era maturo, non era all’altezza. “Organizzammo un party per gli amici al Chucheba di Castiglioncello. Mentre Renato Zero cantava, io parlavo fitto fitto con una tipa. Mara, fumantina e gelosa, mi rincorse per tutto il locale. Renato era entusiasta: ‘Ahò, quanto me so’ divertito’. Le donne sono più mature, io a 32 anni ero un cazzone, non all’altezza“.

Impostazioni privacy