Muffa nella lavatrice: rischiate di contaminare i capi lavati e la vostra pelle, come eliminarla per sempre

Odore di muffa dentro la lavatrice, un problema che affligge tutte le case. Con questi piccoli trucchi tornerà come nuova e non rischierete di contaminare i panni da lavare

Oggi affronteremo un problema comune ma fastidioso: la puzza di muffa nella lavatrice. Questo inconveniente non solo compromette l’igiene dei nostri indumenti ma può anche causare disagio ogni volta che apriamo lo sportello dell’elettrodomestico. Fortunatamente, esiste una soluzione efficace per eliminare questo problema e garantire che la vostra lavatrice rimanga fresca e pulita.

puzza di muffa nella lavatrice rimedi
puzza di muffa nella lavatrice rimedi – nspower

Prima di iniziare il processo di pulizia, è fondamentale staccare la spina dell’elettrodomestico per motivi di sicurezza.

Come rimuovere ogni residuo di muffa dalla lavatrice per evitare contaminazioni alla pelle

Il primo passo consiste nel rimuovere la vaschetta del detersivo, luogo prediletto dai residui di sapone e da eventuali muffe. Per questa operazione si consiglia l’utilizzo di una spazzola, una spugna e acqua corrente per raggiungere e pulire efficacemente ogni angolo.

muffa nella lavatrice come rimuoverla
muffa nella lavatrice come rimuoverla – nspower

Dopo aver preparato l’area, iniziamo bagnando l’interno della vaschetta con acqua e utilizzando la spazzola per pulire i punti più difficili da raggiungere. Questo passaggio potrebbe necessitare di essere ripetuto più volte a seconda dello stato della lavatrice. È importante sottolineare che aggiungere più ammorbidente o sapone non è una soluzione al problema degli odori sgradevoli; al contrario, potrebbe aggravarlo.

Un altro punto critico è la guarnizione della porta, dove si accumula facilmente lo sporco nascosto. Utilizzate un panno bagnato per pulirla attentamente senza forzarla troppo, prestando attenzione a eventuali tracce di muffa. Un suggerimento utile è quello di lasciare sempre aperto lo sportello dopo il lavaggio per prevenire il formarsi della muffa.

Una volta rimosso il grosso dello sporco con acqua, procedete con l’applicazione del detergente: potete optare per uno sgrassatore universale o semplice sapone per piatti (attenzione a non esagerare con quest’ultimo). Ricordatevi sempre di risciacquare abbondantemente dopo aver applicato qualsiasi tipo di detergente.

Rimedi contro la muffa grave

Per situazioni più critiche legate alla presenza di muffa persistente, sarà necessario ricorrere all’uso della candeggina diluita applicata con uno straccio bianco su aree specifiche e lasciarla agire fino a 30 minuti o anche tutta la notte nei casi più gravi prima del risciacquo finale.

Il filtro rappresenta un elemento cruciale nella manutenzione della vostra lavatrice; assicuratevi quindi di controllarlo regolarmente seguendo le istruzioni fornite dal produttore sul manuale d’uso dell’elettrodomestico. Una bottiglia tagliata diagonalmente può essere utile durante questa operazione per raccogliere l’acqua sporca senza creare disordine.

Concludiamo il processo con una pulitura generale dell’esterno dell’elettrodomestico utilizzando un panno umido o leggermente imbevuto in uno sgrassatore se necessario. Infine, avviate un ciclo ad alta temperatura vuoto aggiungendo bicarbonato nella vaschetta dei detersivi e succo di limone nell’alloggiamento dell’ammorbidente come ulteriore misura contro i cattivi odori.

Speriamo che questi consigli vi aiutino a mantenere la vostra lavatrice libera dalla puzza di muffa garantendovi bucato fresco e igienizzato ad ogni lavaggio!

Impostazioni privacy